I benefici del camminare nell'acqua di mare

Un toccasana per il corpo e per la mente. Conosciuta anche come talassoterapia, è un rimedio millenario che interviene positivamente su vari aspetti della nostra salute.

Una delle immagini più rilassanti che si staglia nella mente quando pensiamo al mare è il relax di una bella passeggiata in acqua, distensiva e salutare.

Camminare nell'acqua salata infatti da un beneficio a tutto tondo, per la mente che si libera dallo stress ma anche per il corpo, che giova da questa buona abitudine un miglioramento del tono muscolare, della circolazione sanguigna e degli inestetismi cutanei.

Camminare nell'acqua di mare è considerata una vera e propria cura e questo lo sappiamo già da tempi antichissimi dove le potenziali proprietà curative della cosiddetta talassoterapia ( thalassa - mare / thérapeia - trattamento) erano note già agli antichi romani, greci ed egizi. Vediamo meglio perché e su cosa ha effetti positivi.

L'umore: si sta svolgendo un'attività all'aria aperta, alla luce, dove l'ossigenazione dei polmoni e l’attivazione della circolazione sanguigna, porta ad un beneficio anche psicologico. Questo perché quando il corpo è ben stimolato, funziona meglio, elimina più correttamente le tossine e tutti i distretti del corpo ricevono il giusto apporto di ossigeno dal sangue, compreso il cervello che, oltretutto, svolgendo un'attività fisica, rilascia dopamina e serotonina, molecole che ci fanno sentire bene e più attivi.

Il tono muscolare: la resistenza creata dall'acqua, va a tonificare i muscoli delle gambe. Camminare nell'acqua, è considerata un'attività dolce, ovvero che può essere fatta da tutti, anche da chi ha problemi alle articolazioni, anziani, donne incinta, persone con le ossa fragili o in riabilitazione motoria. Questo perché l'acqua sostiene il corpo sgravandolo di parte del proprio peso e quindi facendo lavorare sì, la muscolatura, anche grazie all'attrito con l'acqua, ma senza essere dannoso. Ottimo quindi anche per le persone in sovrappeso o obese.

La circolazione sanguigna: nell'acqua di mare qui troviamo diverse proprietà. Una dipende dalla temperatura, infatti la differenza di gradi tra l'acqua e l'ambiente esterno fa sì che il nostro corpo ne tragga beneficio, stimolando la circolazione sanguigna come tonico. È importante infatti che la temperatura del mare sia inferiore a quella dell'ambiente, beneficio che non si avrebbe allo stesso modo per esempio in un mare caldo tropicale. L'altro è il massaggio che ne deriva dalla resistenza muscolare che si verifica camminando nell'acqua, che da un grande aiuto alla circolazione venosa migliorandola in toto ma anche localmente, andando a diminuire gonfiori a piedi e caviglie, pesantezza o formicolii, tipici dell'insufficienza venosa.

Gli inestetismi: il movimento in mare è un toccasana per i problemi della cute, capillari visibili ma primo tra tutti la cellulite. L'acqua salata e fresca, più la mobilitazione muscolare, fa sì che si vada a lavorare sulla ritenzione idrica e sulla circolazione sanguigna venosa, due delle cause principali che concorrono negli inestetismi della cellulite.

Un ingrediente portentoso: il sale

Il sale contenuto nell’acqua marina è un altro ingrediente incredibile per migliorare l’aspetto e la salute della pelle. Nell’acqua di mare sono infatti disciolti sali minerali e oligoelementi che nutrono e purificano il corpo aiutandolo ad eliminare le tossine con un effetto tonificante e levigante. Parliamo di magnesio, potassio, iodio, calcio, bromo e silicio. Il sale inoltre, insieme alle onde, lavora in sinergia per fare un vero e proprio massaggio alle gambe stimolando la circolazione, il sistema linfatico e il drenaggio dei liquidi in eccesso.

Anche la sabbia fa la sua

La superficie morbida e malleabile della sabbia, che spesso presenta sottacqua delle tipiche conformazioni ondulate dovute proprio alle onde del mare che la modellano, crea un substrato perfetto per la riattivazione della circolazione sanguigna. Un po' come un massaggio che ci ricorda il percorso termale Kneipp, dove sassi lisci irregolari premono la pianta del piede favorendo il ritorno della circolazione venosa, ma in questo caso molto più dolce, garantisce un'azione rigenerante e defatigante per il corpo.

Come farlo:

Gli esperti consigliano di iniziare lentamente a camminare nel mare per poi gradualmente aumentare l'andatura eseguendo il cosiddetto riscaldamento muscolare. È necessario immergersi almeno fino alla vita in modo tale da sfruttare l'effetto cuscinetto dell'acqua che andrà a sorreggere il corpo diminuendo tutte le sollecitazioni dovute alla gravità terrestre, e per poter lavorare sulla gamba nella sua totalità. Il tempo consigliato per eseguire questo esercizio è di almeno 30 minuti da ripetere perlomeno 3 volte alla settimana, se non tutti i giorni. Il momento della giornata più adatto è al mattino, o al massimo verso sera, per sfruttare la temperatura fresca dell'acqua ad effetto tonificante ma anche la minor quantità di raggi UV che possono essere dannosi per la pelle.

La risposta di Guam: Pantadren Salino drenante intensivo

Guam condensa tutti i benefici del mare in questo prodotto, Pantadren Salino, che si propone come un trattamento intensivo dalla forte azione anticellulite, drenante, snellente e rimodellante. Questo grazie al potere delle Alghe Marine Guam e all’elevato contenuto di sali marini del Mar Morto.

Pantadren Salino Guam

Le alghe sono ideali per rivitalizzare e tonificare la pelle. Guam utilizza il Fucus e la Laminaria, entrambe ricchissime di oligoelementi, vitamine e minerali in grado di favorire la vasodilatazione a livello capillare, migliorare la microcircolazione e contrastare la ritenzione idrica e lo stress ossidativo. A queste si aggiunge il sale, nello specifico il migliore sale in circolazione per effetti cosmetologici sulla pelle ovvero i Sali del Mar Morto, unici per la loro ricchezza in magnesio, potassio, calcio e bromo. Richiamando acqua dai tessuti sono in grado di agire come super drenante, asciugando i liquidi in eccesso.

Completano la formula gli attivi vegetali, dal caffè la caffeina, che combatte la ritenzione favorendo il drenaggio dei liquidi e l'eliminazione dei depositi adiposi che causano la cellulite. L'edera, antinfiammatoria e drenante ma con un effetto anche vasoprotettore.

ARTICOLI CONSIGLIATI