Detox dopo Pasqua in modo semplice e sano

Ci sono segni chiave che mostrano che il tuo corpo ha bisogno di una disintossicazione, ma potresti non riconoscerli quando li hai. Ecco qualche semplice consiglio per depurarti in modo sano dopo le abbuffate Pasquali.

Tavole imbandite di cioccolato e dolci a volontà, pranzi, grigliate e brindisi a più non posso e ora, c’è da fare i conti con la coscienza. Il problema non sono solo i chili di troppo segnati dalla bilancia ma una sensazione diffusa di pesantezza e astenia dovuta agli eccessi a tavola. Questo è il campanello d’allarme che lancia il corpo quando c’è bisogno di Detox!

È necessario dunque riprendere i ritmi e alleggerire il fisico dai bagordi pasquali, ma Detox non è solo un termine di moda, è la parola alla base di tutta la fitoterapia curativa. Detox significa aiutare il nostro organismo ad eliminare tutte le scorie nocive che introduciamo ogni giorno con alimentazione e farmaci, ma anche dovute allo stress o all’inquinamento.

Come capire quando il tuo corpo ha bisogno di essere depurato

L’accumulo di tossine non dà in realtà segnali così eclatanti nel breve periodo, è un sordo rallentamento generale delle funzioni del nostro organismo che patiscono l’accumulo delle scorie nocive.

Quelli che sono più colpiti sono i cosiddetti organi emuntori ovvero fegato e reni principalmente, spazzini del nostro organismo. Anche pelle, intestino e polmoni però sono messi alla prova e il risultato è che non riescono a svolgere al meglio il loro lavoro.

Ed è qui che, densi di tossine accumulate nei tessuti, compaiono infiammazioni e problematiche. Ci si sente stanchi e privi di energia, un’astenia generale si diffonde. Tutto sembra più faticoso sia fisicamente che mentalmente. La pelle è più spenta e asfittica, tende a sviluppare brufoli o a peggiorare l’acne. L’umore è ballerino, si dorme male, arrivano i mal di testa e si è così in disequilibrio che anche l’intestino non funziona a rigore. Per non parlare della dieta, se non si riesce a perdere peso nel modo corretto, un problema potrebbe essere proprio la necessità di una depurazione. Quando gli organi sono affaticati infatti, non permettono al corpo di carburare nel modo giusto e anche i regimi alimentari corretti, hanno performance più scarse.

Approfitta della primavera, anche a tavola

La primavera e il cambio stagione, è un periodo ottimo per iniziare un percorso depurativo. Bisogna risvegliare il corpo dalla stagione invernale dove si sono accumulate maggiormente le tossine.

Una strategia depurativa è partire da quello che ci dona la natura in questo periodo, infatti tipiche di questa stagione sono tutte le erbe amare e i vegetali depurativi e drenanti. Riempiamo allora le tavole di carciofi e cardi, tarassaco, asparagi e ortiche, per contorni e portate di tutta salute. Il loro potere Detox è dato dal contenuto di fibre che tengono glicemia e colesterolo sotto controllo, dai loro principi attivi che facilitano la digestione dei grassi ma anche dal potere drenante e disintossicante, mix vincente per ripulire fegato e reni.

L’approccio fitoterapico

Per agire però in modo più mirato, bisogna affidarsi agli estratti vegetali che concentrano i principi attivi per massimizzare l’effetto.

Sin dai tempi più antichi, la fitoterapia ha sempre usato la depurazione come regola, prima di affrontare qualsiasi tipo di altra cura. Si depurava il corpo per poter recepire meglio il trattamento che si sarebbe andato a seguire con la conseguenza che spesso e volentieri, poteva capitare che dopo una depurazione, scomparisse addirittura quello che era il sintomo che si stava per andare a trattare.

Quindi, in vista di una rimessa in forma completa dopo le feste di Pasqua, in preparazione alla prova costume, quali attivi scegliere?

È per dare seguito a questa domanda che Guam ha selezionato nei suoi laboratori, un ampio pool di attivi che potesse rispondere a due tipi di esigenze, la depurazione e il dimagrimento. Nasce così Snellin-Calo, un pratico integratore naturale liquido, in flaconcini, in grado di aiutare il corpo a trovare l’equilibrio del peso corporeo, drenando e attivando il metabolismo.

Snellin Calo Guam

Gli attivi scelti: scopriamoli insieme

Le alghe: ottime per una depurazione profonda, indicate per eliminare le tossine dal corpo. Hanno il potere di attivare la termogenesi ovvero di aiutare il corpo a stimolare il metabolismo, bruciando di più. Ricchissime di vitamine e minerali, sono un toccasana per la pelle. Tra le più attive, l’alga Wakame detta anche Undaria.

Le piante “brucia grassi”: parliamo di quelle piante che contengono attivi stimolatori che incrementano la lipolisi e aumentano il metabolismo basale con un consumo più elevato di calorie. Favoriscono la sintesi proteica e quindi la formazione di massa magra. Parliamo di piante come il Citrus aurantium, l’arancio amaro, che contiene sinefrina, un’ammina che permette di attivare una diminuzione del peso corporeo. Un altro importante attivo è la caffeina, xantina famosa per la sua attività tonica ma anche potente “brucia grassi”. Pensate che la caffeina pura viene usata come molecola di confronto per i test sui cosmetici lipolitici e anticellulite per verificarne la percentuale di efficacia.

La caffeina infatti aiuta a mobilitare i grassi dal tessuto adiposo con il pregio che, all’interno degli estratti vegetali, essendo accompagnata dai tannini e da altre molecole dei fitocomplessi delle piante, il suo rilascio diventa più lento e prolungato nella giornata, agendo in modo più delicato ma duraturo. Le piante per eccellenza più ricche sono il Guaranà, il Matè e la Cola, che nei loro paesi di origine vengono utilizzate infatti come noi concepiamo il caffè.

I drenanti-depurativi: depurazione e drenaggio vanno a braccetto. Tra le piante amare stagionali più attive abbiamo il Tarassaco di cui principalmente si usa la radice che purifica la bile e il fegato, eliminando le tossine. A sgonfiare ci pensa il Finocchio, pianta che in gergo appunto si dice carminativa e digestiva.

Gli antiossidanti: tra i più famosi di tutto il regno vegetale perché ricchissimo di vitamina C è un altro esemplare della famiglia dei citrus, il Limone, particolarmente benefico per le sue proprietà disintossicanti. Il Melograno, frutto di antichissimo utilizzo, così ricco di minerali e vitamine da essere spesso annoverato come superfood “salva vita”.

ARTICOLI CONSIGLIATI