È normale avere la cellulite o è un problema medico?

La cellulite non è esclusivamente un problema estetico, ma è anche un problema medico: il nome scientifico a essa attribuito è Pannicolopatia edemato fibro-sclerotica. Andiamo a vedere cosa succede al nostro corpo quando appare.

Come funziona il nostro corpo

Il nostro derma è composto da differenti strati: uno dei più profondi è l'ipoderma, dove si accumulano le cellule adipose. Il compito principale delle cellule adipose è raccogliere lipidi, ovvero grassi, per poi restituirli al corpo, nel momento in cui questo necessita di energia.

Andiamo ad analizzare un'altra parte che ci servirà poi per capire perché la cellulite non è un fattore normale nell’ottimale funzionamento del corpo. Il nostro corpo è costituito da tessuti connettivi che si presentano come una grossa fascia, che circonda tutto, compattando i muscoli, gli organi, i vasi sanguigni: questa rete ha uno spessore che, in base alle varie parti del corpo, varia da 0,5 mm a 3 mm.

Questa fascia è composta principalmente da due elementi fondamentali che sono: fibre a base di collagene e di acqua. Il tessuto connettivo nella parte della gamba femminile dal ginocchio al bacino è posto in posizione perpendicolare, a differenza di quella maschile che è a 45°. Tutti questi elementi ci serviranno a capire meglio la cellulite.

Cosa succede quando appare la cellulite?

Dal punto di vista sempre medico la Pannicolopatia implica il fatto che questo equilibrio, soprattutto nell’ipoderma, venga alterato. Le cellule adipose non immagazzinano più lipidi per restituire energie, ma accumulano grassi senza una funzionalità effettiva.

Questo cambiamento strutturale dell’ipoderma, implica anche un rallentamento della microcircolazione: i vasi sanguigni, soprattutto in una fase di cellulite fibrotica e sclerotica, vengono compressi.

Pur non essendo la cellulite annoverabile tra le problematiche mediche gravi, rimane comunque un disfunzionamento dell'organismo dal suo normale funzionamento. Questo che cosa vuol dire? Che essendo degenerativa è meglio contrastarla.

Tra stadi di cellulite: conosciamoli

Esistono tre stadi di cellulite:

  • edematosa
  • fibrotica
  • sclerotica

Se ne aggiunge poi un quarto tipo, medicalmente parlando, in cui si parla di cellulite irreversibile. L'impatto della cura deve essere più importante in base alla gravità della cellulite stessa.

Non è detto che tutte le parti del nostro corpo abbiano la stessa tipologia di cellulite: alcune possono essere colpite da pannicolopoatia edematosa e altre zone da sclerotica. Le più interessate sono le cosce, le ginocchia, i glutei i fianchi. La percentuale di donne che ne soffre si aggira intorno all' 80% contro un 25% nell'ambito maschile.

Da cosa è dovuta la cellulite?

La cellulite può essere determinata da problemi di tipo ormonale

Ci possono essere cause di tipo genetico, ma, spesso e volentieri, come causa aggravante, anche uno stile di vita sbagliato.

Altri elementi che spesso sottovalutiamo, ma che possiamo evitare e che aggravano la cellulite sono:

  • I tacchi alti, che non andrebbero indossati per un tempo prolungato
  • Gli abiti troppo stretti
  • Posture sbagliate come il semplice incrociare le gambe o permanere per troppo tempo in piedi fermi senza muoversi

Rimedi per contrastare la cellulite

Oggi abbiamo differenti rimedi tra cui scegliere, per contrastare la cellulite. Questi sono identificabili in pratiche medico estetiche, in massaggi, e in rimedi cosmetologi. È ovvio che ognuna di queste metodologie ha un impegno, un’invasività e un costo differente l'una dall'altra.

I massaggi per contrastare la cellulite

Ci sono varie tipologie di massaggi che potrete fare nei centri estetici qualificati, che possono aiutarvi a drenare in parte i liquidi in eccesso. La cellulite si presenta, nella maggior parte dei casi, accompagnata da ritenzione idrica: il massaggio, che per eccellenza può aiutare la cellulite, è quello linfodrenante, perché va a risvegliare il sistema linfatico e lo fa funzionare meglio, coinvolgendo anche le cellule adipose stesse.

Tecniche medico estetiche contro la cellulite

Siamo nell'ambito di cure ovviamente più invasive, che permettono un impatto molto forte su una cellulite solitamente più grave o che si vuole eliminare in breve tempo. Le metodologie vanno dalla liposuzione, che è invasiva, alla criolipolisi, che consiste nel congelamento delle cellule adipose, mettendo in atto un processo di eliminazione spontanea del grasso in eccesso. Questo procedimento deve essere fatto in un centro medico, perché per essere efficace deve essere svolto dai -5° ai -10 °C: i centri estetici devono fermarsi solo a 0°.

Soluzioni cosmetologiche contro la cellulite

Esistono sul mercato numerosi prodotti che promettono una riduzione della cellulite.

Come scegliere in questo grande mercato? Basandoci sulle testimonianze di chi ha già usato un determinato prodotto.

Guam usa da sempre, le alghe, l'oro verde dell’oceano, perché sono una fonte inesauribile di principi attivi utili al benessere della nostra pelle. Le troviamo nei suoi famosi Fanghi d’Alga Guam, presenti sul mercato da trent'anni. Per chi volesse un metodo più rapido da applicare, può adottare le creme o i leggings. Tutti questi prodotti hanno già soddisfatto molte donne.

La tecnologia e la ricerca hanno permesso di avanzare molto in questo campo, creando delle nuove soluzioni e trovando principi attivi che funzionano efficacemente: il risultato di queste metodologie, oltre all’efficacia del prodotto è proporzionale alla vostra costanza nell’usarlo.

ARTICOLI CONSIGLIATI