Contatta il centroX

Tutta la frutta del periodo più freddo dell’anno è caratterizzata da un alto contenuto di VITAMINA C, “farmaco naturale” che ci aiuta a superare raffreddori e malesseri tipici della stagione.

Gli AGRUMI per eccellenza, frutti tipici di questi mesi, si classificano in ARANCE, MANDARINI, POMPELMI, CEDRI, LIMONI, LIME, BERGAMOTTO.

PERCHE’ CONSUMARLI?

  • rinforzano il sistema immunitario;
  • favoriscono la sintesi di COLLAGENE, indispensabile per la vitalità cellulare e per la giovinezza dei nostri tessuti cutanei e delle mucose;
  • hanno un elevato contenuto di Vitamina C, antiossidanti, calcio, magnesio, potassio.

Gli olii essenziali degli agrumi poi possiedono:

  • virtù depurative sul fegato e i ristagni biliari
  • virtù riequilibranti del colesterolo;
  • virtù drenanti, grazie al basso contenuto di sodio;
  • proprietà antinfiammatorie, grazie alla presenza di una sessantina di POLIFENOLI, come L’ESPIRIDINA, che tonifica i vasi sanguigni diminuendo la loro permeabilità e prevenendo la formazione di cellulite.
    Ricordiamo ad esempio che  l’ESPERIDINA è contenuta in uno dei nostri integratori GUAM programma Natura & Benessere, utile appunto a contrastare la cellulite e a favorire una migliore circolazione (G-CELLATIV-più)

Oltre a tutto ciò, se non bastasse, una variante degli agrumi, quelli ROSSI, contiene ANTOCIANINE, molecole che sono responsabili appunto del caratteristico pigmento (colore) rosso, le quali sono in grado di bloccare lo sviluppo dei radicali liberi che rallentano e affaticano il metabolismo.

Allora, vi siete convinte a non farli mai mancare dalla vostra tavola?

Dott.ssa Valeria Crea


 
Gushmag
martedì, 17 Gennaio 2017 / Published in Benessere, Ultimi Articoli

Un nuovo anno rappresenta un nuovo inizio, la possibilità di darci un’ennesima seconda chance, un tempo che pare fatto appositamente per ricominciare. Poi però, ogni volta, si ripropone lo stesso rischio: arrivare a Gennaio pieni di buoni propositi per poi vederli delusi, uno per uno, nel corso dei mesi successivi.

Come fare per non ripetere l’errore anche quest’anno? Quello che vi consiglio è semplice, ridimensionare.

Cosa?

  • Aspettative
  • Giudizi
  • Cattive abitudini

Come? Ecco alcuni punti da cui partire.

Esplora. Visita una città che ti piace nel modo che più ti piace. Scegli i monumenti, i musei, i percorsi, i panorami, il cibo, il tempo nel modo che senti più in linea con i tuoi interessi o semplicemente con il tuo modo di vivere e vedere.

Qui sotto qualche link ad app, innovative e particolari, che possono facilitare il tuo viaggio.

http://www.getsidekix.com/ per organizzare COSA VEDERE

https://it.secretescapes.com/offerte-in-corso per sapere DOVE DORMIRE

http://www.monument-tracker.com/it/ per CONOSCERE

Crea. Hai presente il libro di ricette della nonna, perfetto: quello che mi piacerebbe proporti di realizzare è una sua sottospecie.

  • Compra un bel quaderno con copertina rigida e fogli larghi.
  • Dividilo in 4 sezioni. Inverno, Primavera, Estate, Autunno.
  • Inizia ad esplorare le ricette, chiedi alla nonna, alle zie, a tua mamma, alle amiche, a Google. Passa in rassegna le tradizioni della tua terra e poi prendi in considerazione quelle di zone lontane e vicine, diversissime o simili.
  • Scegli le tue preferite, quelle che hai veramente intenzione di realizzare, quelle che ti hanno messo l’acquolina in bocca, quelle che trovi alla tua portata, quelle che invece sicuro non sarai in grado, quelle che non hai minimamente idea del sapore effettivo degli ingredienti, quelle colorate, quelle che farebbero impazzire i tuoi amici o qualsiasi invitato a cena o a pranzo o a colazione.
  • Ricopia le ricette a mano. Ebbene sì, usa la tua calligrafia e il tuo tempo. Sapevi che scrivere aiuta a memorizzare e a fare tua anche la ricetta più stramba?
  • Scegli delle foto da attaccare o immagini da disegnare a mano per abbellire il tuo annuario di ricette.
  • Ogni volta che ne avrai realizzata una metti una spunta e descrivi l’esperienza del cucinarla, di assaggiare e di far assaggiare.

Conosciti. Cosa c’è di più importante dello sforzo di conoscere se stessi? Accettarsi!

Fai una lista. Da una parte metti tutte le tue virtù, dall’altra tutti i tuoi vizi. Osservali, consapevole di aver praticato sincerità e ragionevolezza nel compilare entrambe le parti, poi prendi la decisione di provare la stessa fierezza per una parte del foglio come per l’altra. L’obiettivo: coltivare le proprie virtù come i nostri vizi. Entrambi fanno parte di noi e vanno rispettati, conosciuti alla perfezione ma soprattutto ben gestiti.

Sembra una stupidaggine? Bene, non lo è affatto. Provate!

Sorprendi. Metti una sera a cena…

Ad ognuno degli amici invitati, appena arrivati, consegna un segnaposto. Potranno portarlo con loro a tavola. Si tratterà di un bigliettino, dove avrai appuntato precedentemente 3 caratteristiche in grado, secondo il tuo giudizio e la tua idea, di identificare il tuo invitato. Dopo il primo brindisi alla vostra amicizia, concedi loro la possibilità di leggere, di commentare, di ridere e discutere. Questo darà inizio ad un’ottima conversazione per tutta la durata della cena, qualcosa di nuovo, piacevole e divertente. Chiedi poi di scrivere una caratteristica a testa che gli invitati attribuiscono a te. Dopo il dolce potrete leggerla e brindare per chiudere il gioco ai legami di vecchia data in grado di migliorarci anno dopo anno.

Divertiti.

Immagina che sia appena partita alla radio quella canzone che ti fa salire l’energia, che riporta alla mente solo ricordi buoni, che solletica le ginocchia e fa venir quella voglia imbarazzante di muoverle, in modo scomposto, certo, ma divertente. Quella canzone che ti mette in moto, che ti fa truccare, indossare gonna e giacca preferita ed uscire.

Verso?

Un teatro.

Un locale.

Un cinema.

Praticate il divertimento, vi dico, collezionate risate, non perdete di vista quanto vi sta bene addosso: la vita!

Per ora è tutto.

Portate tanto di voi nel nuovo anno, ma non dimenticate mai di decidere in che dimensioni cambiare…o restare come prima!

Serena Carollo

Valeria Crea
mercoledì, 14 Dicembre 2016 / Published in Benessere, Nutrizione, Ultimi Articoli

Gli studi approfonditi di LACOTE-GUAM sulle ALGHE, veri “concentrati di salute”, si sono tradotti in un prodotto “TOP”:  VEGETAL OMEGA-3 da alghe marine.

Il prodotto introduce un’assoluta novità nel mondo degli “acidi grassi essenziali”.

Gli “acidi grassi essenziali”, vale a dire gli Omega 6 e gli Omega 3, sono detti “essenziali” perché l’organismo non è in grado di produrli e deve ricercarli nel cibo e/o nell’integrazione.

La serie degli Omega-3 comprende:

  • l’acido Eicosapentaenoico (EPA),
  • l’acido Docosaesaenoico (DHA),
  • l’acido Alfa Linolenico (ALA) che viene trasformato in EPA e DHA

i quali vengono classificati dalla letteratura scientifica come “presidi qualificati per la salute” poiché:

  • RIDUCONO la quantità di trigliceridi nel sangue, contribuendo efficacemente a prevenire il rischio di patologie cardiovascolari e diminuire la percentuale di colesterolo;
  • Hanno attività ANTIARITMICA, stabilizzando il ritmo cardiaco;
  • MANTENGONO attive le funzioni cerebrali e visive, migliorando anche l’attenzione e l’umore. In particolare questa azione viene svolta dal DHA, che ha un ruolo centrale durante tutta la vita.
  • Hanno PROPRIETA’ ANTINFIAMMATORIE rivolte in particolare a bambini, giovani, sportivi e anziani. Il loro uso è consigliato per:
  • Prevenire artriti e reumatismi su persone mature;
  • Moderare i microtraumi indotti da esercizio fisico sui muscoli degli SPORTIVI, grazie all’effetto terapeutico, preventivo, e antinfiammatorio in associazione alla Vitamina E (antiossidante naturale). Inoltre permettono di migliorare le performances sportive con un migliore afflusso di sangue e ossigeno, diminuendo i tempi di recupero;
  • Migliorare lo status della sindrome del colon irritabile, con effetto antinfiammatorio sulle mucose compromesse.

IN QUALI ALIMENTI LI TROVIAMO?

Gli Omega 6 si trovano negli olii di semi, ceci, frutta secca, soia, germe di grano, tuorlo d’uovo, fegato, grasso delle carni rosse.

Gli Omega 3 si trovano invece nell’olio di semi di lino, noci, pesce (salmone, tonno, sgombro), e alghe.
Pesci e noci sono infatti considerati alimenti miracolosi, grazie al contenuto naturale di questi acidi grassi, e un consumo quasi quotidiano dimezza il rischio di molte patologie. Ma mangiare pesce 2-3 volte la settimana a volte non basta, senza contare che ormai i mari sono inquinati e che rischiamo di introdurre contemporaneamente anche sostanze contaminanti (mercurio, nichel, diossina): ecco perché l’integrazione in questo caso risulta fondamentale.

Lo stesso tipo di acido grasso Omega 3 (DHA) che si trova nel pesce di acqua fredda (come il  salmone), è contenuto in grande quantità anche nelle alghe marine; ecco perché LACOTE-GUAM, nel pieno rispetto ambientale e animale, per produrre VEGETAL OMEGA-3, ricorre alla fonte primaria di nutrizione dei pesci, le ALGHE. EPA e DHA sono infatti estratti dalla microalga Schizochytrium-sp , la quale si sviluppa in un ambiente incontaminato e controllato, nella totale eco-sostenibilità, senza rischio di microinquinanti né solventi. La qualità GUAM garantisce un controllo continuo, dalla scelta dei vegetali di partenza fino a tutto il processo di estrazione dell’Omega 3.

L’EFSA consiglia di assumere almeno 250 milligrammi di acidi grassi Omega-3 al giorno, e il prodotto GUAM li offre in modo perfettamente bilanciato: per ogni capsula contiene 453 milligrammi di EPA, DHA e Acido Alfa-Linolenico.

PERCHE’ SCEGLIERE VEGETAL OMEGA-3 ?

  • La ricerca scientifica ormai riconosce alle alghe marine un ruolo di “super-food” in quanto presentano un profilo chimico versatile e altamente benefico per il corpo;
  • VEGETAL OMEGA-3 è un prodotto 100% vegetale, derivato da alghe marine prive di inquinamento ed è privo di controindicazioni, adatto anche a chi segue una dieta VEGANA che non prevede consumo di derivati animali;
  • Inoltre la presenza della VITAMINA E, la vitamina della fertilità e antiossidante naturale, determina una protezione attiva dallo stress ossidativo cellulare. Ciò si traduce in un prodotto dalla spiccata azione ANTI-AGE.


Dott.ssa Valeria Crea.
Consulente del Benessere GUAM
Esperta Nutrizione e Dietetica

Coop Style Crew
martedì, 06 Dicembre 2016 / Published in Bellezza, Ultimi Articoli

La pelle del viso molto spesso risulta essere una tra le parti più delicate del nostro corpo.

Che sia estate o inverno, che faccia caldo o freddo, bisogna prestare grande attenzione al nostro viso per evitare di incappare in problematiche noiose da curare e non piacevolissime alla vista, esteticamente parlando.

Per mantenere la vostra pelle tonica e luminosa tutto l’anno, la cosa migliore da fare è tenerla nutrita e curata con maschere per il viso specifiche. In commercio ne esistono davvero di moltissimi tipi, adatte ad ogni tipologia di pelle. Un’idea in più potrebbe essere provare qualcosa di naturale al 100% e completamente fatto in casa! Ecco alcuni esempi:

MASCHERA ENERGIZZANTE AL CAFFE’

Se quello che serve alla vostra pelle è luminosità e compattezza, la maschera che fa per voi è quella al caffè, grazie alle sue proprietà che vanno a stimolare il collagene e l’acido ialuronico che la nostra pelle produce.

Per fare questa maschera basta munirsi di 2 cucchiai di caffè macinato, 1 cucchiaio di miele, 1 di yogurt bianco ed infine un cucchiaio di succo di limone.

Amalgamate bene gli ingredienti, poi procedete applicando la maschera con movimenti circolari in modo da esfoliare le cellule morte che sono la causa di un incarnato spento. Lasciate agire per una ventina di minuti circa e sciacquate con acqua tiepida.

MASCHERA LENITIVA ALLA CAMOMILLA

Se avete la pelle sensibile di sicuro il freddo non può che peggiorare la situazione. Per questo la maschera adatta alla vostra pelle è a base di camomilla, ottima per idratare e nutrire anche le pelli più delicate.

Per realizzarla basta procurarsi delle bustine di camomilla, 1 cucchiaio di farina e 1 cucchiaino di miele.

Portate ad ebollizione le bustine di camomilla, lasciate raffreddare, togliete la carta e aggiungete la farina ed infine il miele. Una volta amalgamati tutti gli ingredienti, applicate il composto sul viso e lasciate agire per 15 minuti. Il risultato sarà una pelle decongestionata e priva di imperfezioni!

MASCHERA PER PELLI SECCHE ALLA BANANA

Per chi durante l’inverno (ma non solo) soffre di pelle screpolata, il rimedio perfetto per un immediato sollievo è la maschera alla banana.

Quello che vi serve è mezza banana, 2 cucchiai di yogurt e 1 cucchiaino di olio d’oliva. Schiacciate la mezza banana, aggiungete lo yogurt ed utilizzate l’olio per unire ed amalgamare il tutto. Lasciate agire per 15 minuti e poi procedete risciacquando.

Ovviamente, se la natura non basta, il nostro consiglio è quello di provare la linea viso Micro Biocellulaire firmata Guam. La vasta gamma di prodotti proposti sarà in grado di soddisfare qualsiasi tipo di esigenza!

TOP
X
- Enter Your Location -
- or -