Contatta il centroX

Mi faccio un bagno in mare…senza uscire dalla vasca!

guam guam
scritto da
Guam
Redazione
05 Febbraio

Bagni d’alga: un trend del benessere che prende piede anche all’ombra dei grattacieli di New York. Un articolo recentemente pubblicato sul Wall street Journal esalta i benefici dei bagni d’alga, una tendenza sempre più diffusa a Manhattan, considerata un vero toccasana contro la vita superstressante della Grande Mela. Il motivo? Semplice: immergersi in acqua in compagnia di morbide alghe reidratate ha chiari effetti benefici, molti dei quali possono essere forniti solo da una vera talassoterapia.

Le alghe disidratate, una volta immerse in acqua, riprendono consistenza, esattamente come accade nei passaggi tra alta e bassa marea lungo le coste atlantiche, europee e americane. Durante la reidratazione dei tessuti le cellule vegetali rilasciano in acqua parte del loro contenuto cellulare con grande benificio per chi gode di un rilassante bagno con le alghe.

Gli esperti trovano che un bagno d’alghe porti con sé tutto il bene di un bagno in mare, anzi, fa anche di più: immaginate di stare a mollo per qualche ora in una soluzione ricca di sostanze benefiche come iodio, zinco, rame, calcio, ferro e un mix vitaminico che solo le alghe sanno garantire.

L’effetto benefico è immediato tanto che il bagno d’alghe è consigliato per chi soffre di stati infiammatori cronici della pelle come la psoriasi, eczemi di varia natura e persino l’acne. Le specie d’alga più usate comprendono Laminaria digitata e Fucus spiralis, alghe brune già note nel campo della cosmetica naturale per la loro efficacia nella lotta contro cellulite e depositi adiposi, e per la loro capacità di accelerare il metabolismo delle cellule dermiche.

Ed è tutto naturale, non c’è traccia di prodotto di sintesi nei bagni d’alga, al massimo qualche goccia di olio essenziale per contribuire a rendere l’esperienza ancora più piacevole.

TOP
X
- Enter Your Location -
- or -