Contatta il centroX

I “segreti” per prepararsi alla prova costume: dieta mediterranea, attività fisica… e GUAM

Coop Style Crew
scritto da
Coop Style Crew
fashion blogger
05 Aprile

La prova costume è un argomento scottante per molte donne che, nella maggior parte dei casi, si ritrovano a scegliere rimedi drastici a ridosso dell’estate imminente. Diete folli, sessioni estenuanti in palestra, sono solo alcuni dei comportamenti di chi si ritrova a cercare la linea perfetta ad un mese dalle vacanze.

Perché quest’anno non cercare di invertire la tendenza? L’inizio Aprile, con le ultime festività Pasquali appena trascorse, diventa il momento perfetto per concentrarsi a riacquistare la linea persa nei mesi invernali, cercando di buttar giù i chili di troppo. Le regole fondamentali per ottenere risultati graduali ma duraturi nel tempo sono 2:

ATTIVITA’ FISICA

L’attività fisica è una componente fondamentale per rimettere in forma il nostro corpo. Anche la dieta più ipocalorica al mondo sarà inutile se non viene accompagnata dall’esercizio. Per questo, essendo in anticipo sull’estate, possiamo permetterci di scegliere due sport che sarebbe meglio definire discipline ovvero lo yoga e il pilates. Il primo aumenta la flessibilità, l’equilibrio e la concentrazione, oltre ad agire profondamente sui muscoli rinforzandoli e tonificando tutto il corpo in generale. Il pilates invece agisce sulla postura, sistemando schiena, anche e spalle oltre che andando a stimolare muscoli che altrimenti non avremmo mai utilizzato.

DIETA CORRETTA

In questo caso possiamo ritenerci fortunati perché non esiste una dieta più equilibrata di quella mediterranea. Non fatevi ingannare da diete miracolose che hanno fatto perdere 10 chili alla cugina della vostra amica, l’unico modo per dimagrire senza stress è abituare gradualmente il corpo ad alimentarsi secondo le necessità caloriche che esso richiede. Non è normale, né tanto meno sano, passare dal “soffocare” il corpo di cibo a non nutrirlo affatto; il risultato sarebbe solo nocivo alla vostra salute. Per questo di seguito trovate un esempio di dieta mediterranea che se integrata con i giusti integratori alimentari drenanti, come ad esempio le bustine di Britannia Dren Plus proposte da Guam, sarà lo spunto perfetto per mettersi in linea rispettando il vostro corpo.

Costume_interna

Colazione a scelta tra:

  • una tazza di latte parzialmente scremato a cui si può aggiungere una tazzina di caffè con un cucchiaino di zucchero oppure due cucchiaini rasi di orzo solubile e un cucchiaino di zucchero
  • un vasetto di yogurt magro e una tazzina di caffè con un cucchiaino di zucchero
  • un centrifugato di frutta (150 ml di latte e frutta a piacere).

Aggiungere a una delle tre proposte

  • 2/3 fette biscottate integrali con un cucchiaino di marmellata o miele
  • 3/4 biscotti secchi ai cereali oppure
  • 30 g di cereali a scelta (da preferire quelli integrali).

Aggiungere eventualmente un frutto di stagione a scelta.

Spuntini metà mattina e pomeriggio:

Scegliere tra:

  • un frutto di stagione
  • uno yogurt magro senza zucchero
  • 2/3 biscotti ai cereali e una tazza di tè o un caffè poco zuccherato
  • una merendina ipocalorica (massimo una/due volte a settimana).

Nella scelta dello spuntino è bene tenere presente che è consigliabile che almeno uno dei due spuntini giornalieri sia a base di frutta.

Pranzo:

70 – 80 g di pasta (integrale) o di riso (integrale) conditi a scelta con:

  • verdure a scelta (zucchine, melanzane, funghi freschi, spinaci, carciofi)
  • passato di verdure o minestrone misto
  • aglio olio e peperoncino (utilizzando massimo due cucchiaini di olio extravergine di oliva a crudo),
  • pomodorini e ½ mozzarella light o Philadelphia light 50 g (una volta ogni due settimane)
  • legumi a scelta (almeno due/tre volte a settimana)
  • frutti di mare o gamberetti (una volta ogni due settimane).

In alternativa:

un’insalata mista composta da verdure a scelta crude o grigliate (lattuga, radicchio, pomodori, zucchine, carote ecc), e a scelta:

  • una porzione di fesa di tacchino al forno (circa 3 – 4 fettine), bresaola (5 – 6 fettine) oppure una fettina piccola di pollo ai ferri o di tacchino ai ferri
  • un uovo sodo con contorno di mais e verdura a scelta
  • una porzione piccola di insalata di riso con verdure
  • un uovo sodo
  • un panino integrale con:
  • rucola, bresaola e scaglie di parmigiano
  • verdure grigliate e mozzarella
  • fesa di tacchino e verdure
  • pomodoro e mozzarella

Cena:

Due volte a settimana:

150 g di carne bianca a scelta tra pollo, tacchino da cucinare con pomodoro, o al forno con poco olio, o ai ferri, al vapore. Nella cottura al forno o ai ferri è possibile panare la fettina di carne con poco olio, pangrattato e prezzemolo.

Tre volte a settimana:

200 g di pesce a scelta (pesce spada, merluzzo, calamari, ecc…) da cucinare con pomodoro, o al forno con poco olio, o ai ferri, o al vapore. Nella cottura al forno o ai ferri è possibile panare il pesce con poco olio, pangrattato e prezzemolo. I calamari (massimo due) possono essere mangiati ripieni di pangrattato, prezzemolo e altre erbe aromatiche.

Una volta a settimana scegliere tra:

  • 6 – 7 fettine di bresaola o di fesa di tacchino o 4 fettine di prosciutto crudo sgrassato
  • 4 fettine di prosciutto cotto magro e una porzione di formaggio possibilmente magro (massimo 100 g)
  • un uovo, da cucinarsi sodo, alla coque. Se lo si desidera è possibile associare all’uovo 200 g di patate bollite (corrispondenti a circa due patate piccole) e un’insalata mista di fagiolini e pomodori.

E’ importante sottolineare che tale schema dietetico ha uno scopo puramente esemplificativo. L’alimentazione mediterranea, se non intesa come stile di vita ma come regime dietetico rigoroso, va modellato in funzione delle peculiarità individuali e quindi in quanto dieta va costruita con il supporto di uno specialista.

 

 

 

 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO
TOP
X
- Enter Your Location -
- or -