Contatta il centroX

Intervista a Davide Cavaliere, Personal Trainer

guam guam
scritto da
VINCY Malcangi
Redazione
01 Febbraio

Davide Cavaliere, personal trainer di successo che collabora con numerose palestre in tutta l’Emilia Romagna, ci spiega i suoi consigli per strutturare nel modo migliore la propria attività fisica.

1) Quali sono gli sport migliori per combattere la cellulite e perché?

Diciamo che non esiste uno sport migliore di altri, ma ciò che risulta di fondamentale importanza è fare un’attività di media intensità con costanza che comprenda esercizi di tonificazione. L’importanza dell’attività motoria è data dal fatto che migliora la microcircolazione e va a ridurre/eliminare i pannicoli adiposi dai quali trae appunto origine la cellulite.

2) A seconda dell’età cambia lo sport consigliato?

Ovviamente più si è giovani più il fisico regge determinati allenamenti mentre con l’avanzare dell’età articolazioni e colonna vertebrale non hanno più la stessa capacità di sostenere certi carichi. Detto ciò ci sono sicuramente sport più indicati e meno indicati.

3) Come fare a decidere lo sport più adatto?

E’ fondamentale scegliere uno sport o attività motoria che piaccia perché senza questo presupposto non ci sarebbero l’impegno e la costanza indispensabili per ottenere dei risultati. Oltre alle preferenze personali, si devono ovviamente valutare le proprie capacità e cercare l’attività motoria più idonea.

4) Quante volte alla settimane consigli l’attività fisica?

Per ottenere buoni risultati 3 volte a settimane.

5) L’approccio allo sport delle donne è molto diverso, hai consigli per chi fa agonismo?

Rispondo con una banalità, ma molto realistica: nonostante impegno e sacrificio non è certo che i risultati arrivino sempre. Oltre a questo ribadisco che il primo scopo, qualunque sia lo sport praticato, è il piacere nel farlo.

6) Consigli invece per le più pigre? Un modo divertente per avvicinarsi allo sport?

Un consiglio è iniziare un’attività non da sole, ma in gruppo o almeno con un amico. Un po’ per farsi compagnia, un po’ perché ci si coinvolge a vicenda, soprattutto nel periodo iniziale che è sempre quello più difficile.

7) Ci sono esercizi che si possono effettuare in casa tutti i giorni?

Certo, ci sono molti esercizi che si possono fare a casa, in particolare a corpo libero come ad esempio squat, affondi, piegamenti e tanti altri ancora. Il problema è che senza una guida professionale che ti segua si rischia di fare più danno che utile in quanto molto spesso gli esercizi non vengono fatti nel modo corretto o vengono eseguiti in una logica casuale senza poi magari raggiungere nessun obiettivo nonostante la fatica fatta.

8) Ci sono accortezze che possiamo avere tutti i giorni per migliorare la nostra forma fisica?

Il mio consiglio è quello di usare la bicicletta, fare le scale a piedi evitando l’ascensore e cercare di non usare la macchina per fare poche centinaia di metri. Queste sono accortezze indirizzate a tutti e in particolare alle persone più anziane, mentre per i più giovani ci vuole attività fisica un po’ più intensa.

9) Quali sono le domande più frequenti che ti vengono poste dalle donne?

Mi chiedono se è possibile eliminare la cellulite, come ridurre o eliminare il tessuto adiposo che ristagna su pancia, fianchi e cosce, quali esercizi fare per rassodare e quale attività motoria svolgere per perdere peso.

10) Lavori come personal trainer da diversi anni, credi che sia davvero possibile risolvere il problema della ritenzione idrica, anche quando presente da tanti anni?

Certamente. Nella maggior parte dei casi è possibile, in altri è migliorabile. Purtroppo le cause della cellulite sono diverse e tra queste vi è anche la genetica.

11) Hai raccomandazioni per chi non pratica sport da tanto tempo e decide di iniziare?

E’ molto importante iniziare con calma per evitare traumi fisici e psicologici.

12) Oltre ad una attività fisica, pensi che trattamenti paralleli come massaggi, prodotti specifici, fanghi, possano contribuire a combattere la cellulite?

I massaggi credo siano utili, i trattamenti credo che solamente se accompagnati da una costante e attenta attività fisica e un regime alimentare corretto possano portare a dei risultati.

13) Ultima domanda. In inverno, ci sono attività che fanno particolarmente bene alle aree del corpo colpite dalla ritenzione idrica?

In generale tutte le attività che si possono continuare a svolgere al coperto come palestra o piscina, possono andare bene. In presenza di neve ovviamente anche tutta l’attività presciistica e l’utilizzo di snowboard, sci e ciaspole.

 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO
TOP
X
- Enter Your Location -
- or -