Contatta il centroX

Alimenti “furbi” per combattere la ritenzione idrica

Elisabetta Battilani
scritto da
Elisabetta Battilani
Nutrizionista
20 maggio

La ritenzione idrica è un disturbo frequente che interessa soprattutto le donne, di tutte le età:

i liquidi tendono ad accumularsi negli spazi interstiziali, cioè tra le cellule, causando un gonfiore anomalo in genere localizzato in specifiche parti del corpo come le caviglie, le cosce, l’addome o i glutei.

Quando la ritenzione idrica non deriva da specifiche patologie, in genere l’origine del disturbo risiede nello stile di vita.

Oltre a considerare tra le cause i cambiamenti ormonali e l’ereditarietà, svolge un ruolo importante un’alimentazione carente di alcune vitamine o eccessivamente ricca di sale.

Attenzione quindi al SALE nella dieta: molti cibi conservati, come tonno, polpa di pomodoro, legumi in scatola, verdure, piatti pronti, salumi ecc. hanno tra gli ingredienti il “sale”. Perciò è consigliabile limitare o evitare l’aggiunta di sale di cucina a tavola o durante la cottura, facendo attenzione anche alle fonti nascoste di sodio.

Si può poi sostituire il sale bianco con il sale rosa Himalayano: non è stato privato di sali minerali importanti per il metabolismo (magnesio, manganese, potassio) e ha un’azione drenante.

Consiglio inoltre di introdurre almeno 7-8 bicchieri di LIQUIDI al giorno, anche sotto forma di tisane, succhi non zuccherati, centrifugati.

Oggi sappiamo bene come la qualità e la quantità dei cibi sia importante per il nostro benessere; questa conoscenza non può rimanere isolata, deve essere tradotta nella pratica; avviciniamoci quindi ai fornelli con consapevolezza e a tavola portiamo …

  1. Asparagi: ortaggi primaverili, sono ricchi di fibre, acido folico, vitamine e sali minerali, e antiossidanti. L’elevato contenuto di potassio li rende anche un ottimo alimento diuretico.

RICETTA

Crema di asparagi  per 2

Ingredienti

asparagi g 300, latte di soia (non dolcificato)100 ml, farina 15 g, 1 cipolla piccola, 1 carota piccola, 1/2 gambo di sedano, e, volendo, 2 cm di ALGA WAKAME.

Preparazione

Fare il brodo con 500 ml di acqua e gli altri ingredienti, unire gli asparagi dopo aver messo da parte la punta e tolto la parte dura del gambo. Stemperare la farina nel latte e unire al brodo, pepare e fare cuocere 25 minuti. Passare il tutto, rimettere sul fuoco, unire le punte e cuocere per 5 minuti. A piacere servire con un filo di olio extra vergine di oliva.

  1. Sedano: è una fonte preziosa di minerali quali ferro, manganese, potassio e proprio la presenza di quest’ultimo gli conferisce proprietà drenanti.

RICETTA

Insalata di sedano:

Ingredienti

2 gambi di sedano, 4 noci, semi di girasole, olio extra vergine di oliva e limone

Preparazione

affettare sottilmente il sedano con la mandolina, aggiungere le noci e i semi di girasole, condire con olio extravergine di oliva e succo di limone, a piacere addolcire con qualche strisciolina di pomodoro secco.

  1. Carciofo: è noto per le proprietà digestive e diuretiche, soprattutto dovute alla Cinarina, in grado di aumentare il flusso biliare e favorire la diuresi.

RICETTA

Insalata di carciofi:

Ingredienti

1 carciofo grande, 1 mela renetta, 1 radicchio di Chioggia piccolo, 1 carota in julienne, 2 noci, un pizzico di semi di girasole, mezzo limone, 1 pizzico di semi di lino, olio extra vergine di oliva

Preparazione

Mondare i carciofi togliendo le foglie esterne, la punta delle foglie interne, e lo strato esterno del gambo, tagliare in 4 spicchi, strofinare subito con 1/4 di limone per non far annerire. Affettare a fettine finissime e mettere nella terrina spremendoci il resto del limone. Aggiungere gli altri ingredienti tutti tagliati finissimi e le noci sbriciolate, l’olio e il sale e servire subito. 

  1. Avena: è un cereale ricco di proteine e acidi grassi essenziali, a basso indice glicemico e quindi adatto ad essere consumato anche da chi soffre di problemi nella regolazione glicemica e fonte straordinaria di fibre. La silice in essa contenuta le conferisce proprietà diuretiche.

RICETTA

Zuppa di avena

Ingredienti

2 porri, 2 zucchine, 1 patata, salvia, rosmarino.

Preparazione

Fare bollire 2 porri, 2 zucchine, 1 patata e una manciata di avena. Insaporire con un battuto di salvia e rosmarino.

  1. Mirtilli: sono fra gli alimenti con il più alto contenuto di agenti antiossidanti grazie alla presenza di vitamine A, C, E e antocianine, che proteggono i tessuti dai danni dei radicali liberi e contribuiscono a mantenere l’integrità dei capillari sanguigni. Per il loro elevato contenuto di acqua e sali minerali i mirtilli hanno proprietà drenanti. In alternativa al frutto intero si può gustare il succo, meglio se al 100% o i mirtilli essiccati.

RICETTA

Frullato ai mirtilli

Ingredienti

 mirtilli g 200, 1 banana, cubetti di ghiaccio.

Preparazione

frullare i mirtilli, la banana a fette ed alcuni cubetti di ghiaccio aggiungendo acqua quanto basta fino ad ottenere la consistenza desiderata e la quantità necessaria a riempire 2 bicchieri. Si può sostituire la banana con una mela tagliata a spicchi e aggiungere un po’ di succo di limone o di sciroppo di agave per completare il frullato ai mirtilli.

  1. Limone: è rinfrescante, antisettico e contiene tanta vitamina C, è un ottimo drenante.

RICETTA

Limonata fresca

Spremere il limone nell’acqua da bere il mattino, una mezz’oretta prima della colazione oppure da sorseggiare durante il giorno, per depurarsi eliminando le tossine.

 

 

 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO
TOP
X
- Enter Your Location -
- or -